Benessere alimentare

Pensate spesso al benessere alimentare, a termini come cereali, junk food e cibi biologici?

Qui troverete spunti interessanti per mangiare con gusto senza troppe rinunce. Un'alimentazione sana ed equilibrata non vi permette solo di superare la prova costume, ma vi aiuta anche a prevenire varie patologie, tra cui alcune forme di tumore.
Da vari studi condotti dall'American Institute for Cancer Research, si evince infatti che circa il 30% delle patologie tumorali sia da collegarsi alla dieta. Inoltre, una corretta alimentazione ricopre un ruolo fondamentale per il benessere psicologico, già a partire dalla più tenera età. Le cattive abitudini a tavola possono influire sugli stati d'animo, ad esempio causando o peggiorando ansia e depressione.

Ecco alcuni consigli utili a mantenere il proprio benessere alimentare. In ogni pasto non devono mancare mai la frutta e la verdura, fornitori di vitamine e sali minerali. Aumentare il loro consumo è una buona pratica da seguire. Carne, uova e pesce sono molto importanti per via del loro apporto di proteine; bisogna però cercare di consumare soprattutto pesce azzurro e carni magre cotti al vapore o al forno: il primo è molto ricco di omega 3 e quindi aiuta a prevenire i disturbi cardiovascolari, invece le seconde hanno meno grassi rispetto alle carni rosse.
I legumi contengono molte proteine vegetali, mentre i cereali sono ricchi di carboidrati. E' consigliabile limitare gli insaccati ricchi di grassi come würstel, salami e salsicce, e preferire ad esempio bresaola, speck o prosciutto crudo. Attenzione anche a sale, zucchero, alcol, grassi idrogenati, conservanti, dolcificanti artificiali ed esaltatori di sapidità: tutte queste sostanze vanno consumate in piccole dosi.
Per quanto riguarda i condimenti, è meglio preferire l'olio extravergine d'oliva al burro o allo strutto.

L'associazione inglese Food and Mood Project ha condotto vari studi sulla correlazione fra alimentazione e benessere psicofisico, eseguendo anche indagini su un campione di 550 persone affette da depressione.
Dopo aver seguito una dieta equilibrata, ben l'88% dei pazienti ha avvertito grandi miglioramenti nell'umore. Questo fa capire quanto importante sia una corretta alimentazione per stare bene, per piacere e per piacersi.

Nutrirsi in modo equilibrato vuol dire:
  • variare spesso l’alimentazione;
  • fare pasti leggeri e frequenti;
  • abbondare in frutta, verdura e cereali;
  • bere almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno (pari a circa un bicchiere ogni ora);
  • limitare le bibite gassate e zuccherate;
  • alzarsi da tavola sempre con un po' di fame.
Nutrirsi in modo errato vuol dire:
  • saltare i pasti;
  • mangiare solo alcuni alimenti;
  • perdere peso per poi recuperarlo in fretta;
  • alternare digiuni ad abbuffate.
Per concludere ricordiamoci due massime: "siamo quello che mangiamo" e "niente è veleno, tutto è veleno".
Contattateci per conoscere gli esperti in benessere alimentare della vostra zona.

Le informazioni presenti in questa pagina non sostituiscono il parere medico.

Privacy
Accetto
I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per l'invio del messaggio